lunedì 1 dicembre 2014

Il calendario dell' Avvento super veloce!

Oggi è il primo dicembre...giorno tanto atteso da Eros perchè può finalmente iniziare a scartare il calendario dell'Avvento.
E' un calendario non molto bello, molto casalingo, poco preciso e realizzato in poco più di due ore.
Questo è il secondo anno che lo facciamo, prima non lo avevamo mai realizzato. E per questo c'è un motivo!
Ed è proprio questo motivo che ci lega molto al tema del mese di Monalandia: Babbo Natale!!

 Monalandia


Ora vi spiego... ...

L'anno scorso Eros (ora ha 10 anni), ha scoperto con tanta tristezza che Babbo Natale non esiste!!
E' stato terribile per lui e, sinceramente, anche per me dover dare la spiegazione più giusta e più "bella" possibile!
Raccontando la vera storia di Babbo Natale, ovvero la storia di San Nicola, e aiutandomi con un libro prestato da un'amica, sono riuscita piano piano, fra pianti e delusione, a fargli capire il vero significato del Natale.
Il libro si chiama "Tre Nicolò", è possibile leggere la storia anche sul sito Il paese dei bambini che sorridono.

E proprio qui viene ad aiutarmi l'idea del calendario dell'Avvento; pensai che aspettare il Natale giorno per giorno avrebbe riportato in lui la gioia e l'amore per questo giorno speciale e magico!
Ma, non essendo affatto brava a lavorare la carta, ho deciso velocemente di creare il calendario dell'Avvento con la carta da pacchi dalla quale ho ricavato semplici e imprecisi sacchetti nei quali ho messo ciò che mi è venuto in mente: un cioccolatino,un pupazzino che piace a Eros trovato in edicola, una figurina e non doveva mancare assolutamente un biglietto scritto da me con una frase veloce per riflettere su chi non è fortunato, sui bimbi malati che passano il Natale in ospedale e sul fatto che lui è molto fortunato per tanti motivi!! 
Questi sacchetti li ho attaccati nel fondo aperto di una vecchia scatola!

Quest'anno Eros ha voluto costruirlo insieme a me, preparando le bustine di carta e decorandole con semplici timbri e glitter.

Poi, io li ho riempiti senza che lui vedesse e nei giorni 1 e 24 ho messo una piccola caccia al tesoro.

Posso dire che, nonostante il calendario non sia venuto affatto bello, Eros ha riacquistato la fiducia persa 
in questa splendida festa! E a lui piace moltissimo!
E' l'unico mese scolastico in cui si alza presto al mattino
per scartare la bustina e scoprire la sorpresa :):)






 

4 commenti:

  1. Mi ricordo bene...................... Anzi BENISSIMO!!!! :-(
    E pensare che ci sono genitori che non vedono l'ora di svelarlo............. O_O O_O O_O
    Il calendario di quest'anno assomiglia a quello dell'anno scorso :-DD, ma stavolta è più bello vista la mano artistica di Eros, perchè si VEDE!!! ;-)))
    Comunque sia hai fatto benissimo a riproporlo..................
    Io quest'anno non l'ho fatto ancora..... Probabilmente, vista la crisi :-D :-D, partirà dal 12 al 24!!!! :-DD Non so...............
    Kissssssssssssssssssssssssss

    RispondiElimina
  2. Ciao cara.. Mi dispiace tanto per la delusione del piccoli Eros per quanto riguarda Babbo Natale.. Sarebbe bello crederci per sempre .. Sarebbe troppo bello e forse sarebbe tutto diverso ... Chissà .. !!! Immagino quanto amore tu abbia messo per ridar fiducia al tuo piccolo.. Ma c'è l hai fatta.. E mi fa davvero piacere .. Sono contenta.. E questo è proprio quello che dicevo nel mio post.. Mi ha fatto davvero piacere leggere il tuo post.. Ed il calendario è davvero bello.. !!! Un bacione a te ed Eros

    RispondiElimina
  3. Ciao, il calendario è molto bello e acquista ancora maggior importanza visto che il tuo piccolo ti ha aiutato nella realizzazione.
    Volevo avvisarti che ho fatto gli abbinamenti per l'iniziativa di Natale in corso sul mio blog "Ci scambiamo un regalo?"
    http://www.maryclaire-perlecose.blogspot.it/2014/12/iniziativa-ci-scambiamo-un-regalo-ecco.html
    Vai a vedere con chi sei stata abbinata e poi mettetevi in contatto per lo scambio del regalino!
    Buono scambio ;-)

    RispondiElimina
  4. Io non mi preoccuperei troppo delle rifiniture, il lavoro che avete fatto ha un significato preciso e mi pare questa la cosa essenziale!
    Quanto a Babbo Natale ... chi lo dice che non esiste?

    RispondiElimina